Moto Guzzi V9 Roamer

imagePremetto di non essere un grande estimatore del genere Custom o Bobber, ma trattandosi di una Moto Guzzi, la mia curiosità cresceva per conoscere come fosse la guida di questo tipo di moto, spinte dal Twin a V ormai entrati nella storia del Motociclismo. La posizione anche da ferma, grazie al suo ampio manubrio invita a una guida rilassata. imageQuindi accendo, sento il borbottio del Twin, metto la prima e parto, ma con la 2° mi trovo in difficoltà, la leva del cambio è lontana ma soprattutto il ginocchio Sx sbatte sulle testate, dopo qualche contorsione riesco a trovare la leva e cambiare (ho impiegato un pò di tempo per adattarmi alla tecnica), imagela strada scorre veloce sui laghi della Brianza, grazie alla moto leggera nella guida, aiutati anche dal nuovo motore 900 che si dimostra pieno di personalità che spinge molto bene senza strappi, buona la trasmissione finale a cardano, un lontano parente dei vecchi cardani. imageComunque la posizione con le pedane avanzate e il manubrio alto, caricano sulla zona lombare, sicuramente chi ha problemi di schiena avrà qualche difficoltà, nel fare tanti Km (il giorno precedente, avevo fatto con la mia moto Tolone casa mia, 600km senza dolori). Non credo però sia il Turismo la destinazione per questo tipo di moto, ma destinata ad appassionati del genere Custom, che non perderanno occasione di personalizzarla. Unico rimprovero alla casa, forse un prezzo d’acquisto un po’ troppo elevato, visto la componentistica. Voto : 7 ??

Related posts

Leave a Comment